Il loculo imbarca

Il loculo imbarca

Chiudo la porta.
Suona qualcosa
Nella mia testa
E in questo loculo.
C’è dell’acqua per terra.
Gocciola dalla terra.
Dalla terra alla terra.
Gocciola e si ferma l’acqua
Qui in mezzo al sospiro.
Un braccio scrive
L’altro braccio si aggrappa.
Conto i giorni passati
Con i graffi silenziosi
Sulle pareti scrostate
Dal ricordo e dalla quiete recitata.
Recintata.
Suona qualcosa
Qualcosa urla…
L’aria respirabile
Si mischia all’acqua inalata.
Questa nave perde.
Perde o imbarca.
Cosa perde o cosa imbarca.
Sono Cose che conosco.
Sono Cose che non conosco.
L’orizzonte scompare e riappare.
Mi sembra di impazzire
Ma non posso urlare
Urlare ululare alare
Si volare , forse posso.
Forse ancora posso…
forse…
Il loculo pieno di acqua.
C’è qualcuno la fuori?
Là fuori ..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...